Verticale 3x Savennières Coulée de Serrant

Verticali
Verticale 3x Savennières Coulée de Serrant
  • Vino bianco
    Bianco
  • Vecchie vigne (oltre 50 anni)
    Vecchie
    vigne

Info

Paese: Francia
Regione: Loira
Vitigno: Chenin Blanc

Suolo: Scistoso

Estensione del vigneto: 7 ha

Tipo d’impianto: Guyot

Densità ceppi per ha: 4800

Età media del vigneto: 60 anni

Produzione media per ha: 20 hl

Vinificazione e affinamento: Pressatura soffice, fermentazione spontanea e affinamento per 8 mesi sulle fecce fini in doppie barrique usate di rovere.

Il pacchetto contiene 3 bottiglie di Savannières Coulée de Serrant:

1x Annata 2017 Formato 75 cl

1x Annata 2015 Formato 75 cl

1x Annata 2013 Formato 75 cl

319,00 €

255,00 €

iva inclusa

Perché

Il Savannières Coulée de Serrant è un vino bianco potente e leggendario. Di grande complessità e volume, si destreggia tra fiori, albicocche mature, pompelmo e una punta di miele. Dal sorso ricco e slanciato, ma di grande equilibrio e infinita eleganza. Lunghissimo e minerale, tutto l’estro di Nicolas Joly in una bottiglia.

Le tre annate

2013 – Un’annata di grande equilibrio dalla primavera non capricciosa, calda durante la fioritura e con un autunno che ha donato luminosità, concentrazione e stoffa. Un vino dal frutto ricco e maturo, ma comunque agile, seducente e lungo. 8% dei grappoli botrytizzati.

2015 – Un’annata “d’altri tempi” dall’estate secca, ma senza eccessi che ha restituito uve mature e perfettamente sane ed equilibrate. Un vino luminoso e complesso, morbido e avvolgente, di grande finezza ed eleganza. 10% dei grappoli botrytizzati.

2017 – Un’annata colpita dal gelo precoce e dalla siccità estiva che hanno portato a rese inferiori ai 15hl/ha restituendo quindi pochi grappoli, ma di incredibile concentrazione aromatica e materica. Un vino di volume pieno, ricco e generoso, una Coulée de Serrant che mette in mostra i lati più caldi e potenti. 12% dei grappoli botrytizzati.

Vini di questo produttore

Spedizione gratuita a partire da 39€

Perché scegliere Triple "A"

Soltanto chi coltiva direttamente il vigneto può instaurare un rapporto corretto tra uomo e vite, ed ottenere un’uva sana e matura, esclusivamente con interventi agronomici naturali.