Verticale 3x Li Sureddi Bianco

Verticali
Verticale 3x Li Sureddi Bianco
  • Vino bianco macerato
    Bianco
    macerato

Info

Paese: Italia
Regione: Sardegna
Vitigni: Vermentino, Girò Bianco

Suolo: Calcareo-argilloso

Estensione del vigneto: 1 ha

Tipo d’impianto: alberello e guyot

Densità ceppi per ha: 6000

Età media del vigneto: 45

Produzione media per ha: 40 htl

Vinificazione e affinamento: fermentazione spontanea in vasche aperte di cemento e macerazione sulle bucce per 4 giorni. Svinatura in acciaio e affinamento in cemento per 24 mesi.

Solforosa totale: 47 mg/l

Bottiglie prodotte: 1.350

Il pacchetto contiene 3 bottiglie di Li Sureddi Bianco

1x Annata 2020 Formato 75 cl

1x Annata 2019 Formato 75 cl

1x Annata 2018 Formato 75 cl

75,00 €

iva inclusa

Perché

Li Sureddi Bianco di Antichi Vigneti Manca è un vino bianco macerato solare e di grande sapidità, fedele ritratto del territorio. Un vino profondamente mediterraneo fatto di frutta, fiori freschi ed erbe aromatiche, che restituisce un sorso caldo, marino e dalla vena balsamica. Di grande lunghezza.

Le tre annate

2018 – Un’annata di complessa, faticosa e di grande complessità. Un vino dal carattere maturo che si equilibra perfettamente tra calore, ricchezza e richiami ossidativi integrati grazie ai due anni in bottiglia.

2019 – Un’annata colpita dai venti freddi di maestrale che hanno portato a una perdita di quasi il 70% delle gemme già sbocciate, restituendo quindi pochi grappoli, ma di incredibile concentrazione aromatica. Un vino dai profumi delicatissimi, caratterizzato da una maggiore agilità rispetto al 2018 e una bevuta quasi salmastra.

2020 – Un’annata equilibrata, di grande abbondanza vegetativa che è stata contenuta per ottenere concentrazioni zuccherine e acide. Un vino caratterizzato da una freschezza balsamica a tratti ossidativa, dai richiami idrocarburici e salini.

Vini di questo produttore

Spedizione gratuita a partire da 39€

Perché scegliere Triple "A"

Soltanto chi coltiva direttamente il vigneto può instaurare un rapporto corretto tra uomo e vite, ed ottenere un’uva sana e matura, esclusivamente con interventi agronomici naturali.