Il Cinque Terre Anfora: quando la sperimentazione diventa un vizio

Selezioni //

Il Cinque Terre Anfora: quando la sperimentazione diventa un vizio

Scritto da

La viticoltura eroica non basta, Heydi Bonanini è un fiume in piena e la sua voglia di sperimentazione è la linfa vitale di Possa, la vera avanguardia delle Cinque Terre.

Cinque TerreHeydi Bonanini non si ferma mai. Dopo Principe Jacopo e Brio d’Amour, le nuove bollicine, è arrivato il nuovo Cinque Terre Bianco vinificato in anfora.
“Quando ho sperimentato l’anfora per la prima volta nel 2015, l’obiettivo era proprio usarla per il Cinque Terre, ma temevo che potesse stravolgerne l’identità.”
Per questo Heydi decide di cominciare dallo Sciacchetrà, dolce e di struttura. Il risultato non solo è positivo, ma talmente soddisfacente da far diventare lo Sciacchetrà Anfora una nuova etichetta ufficiale di Possa.

Il passo successivo è quello di testare l’anfora su un vino secco, nasce così il Vin de Vecci Bianco, un Cinque Terre che è stato “ripassato” sulle bucce dello Sciacchetrà guadagnandone in ricchezza e materia. Ancora una volta un successo e ancora una volta nuova etichetta ufficiale di Possa. Dopo 4 anni di sperimentazione, Heydi ha finalmente vinificato la prima partita di Cinque Terre Anfora “Sono molto contento, sta piacendo a tutti. Sicuramente è diverso dal Cinque Terre classico, perché cambiano le proporzioni dei vitigni, le uve sono del nuovo vigneto di Monterosso. Lo sento quasi amplificato, dai profumi netti ed eleganti.” Inevitabile il tre su tre di Heydi, inevitabile una nuova etichetta ufficiale di Possa.

Scopri i Vini Triple “A”

Spedizione gratuita a partire da 39€