Privacy Policy Cookies Policy
I temi del Triple “A” Live 2023

Editoriale //

I temi del Triple “A” Live 2023

Scritto da

I vent’anni di Triple “A”, policoltura e futuro del vino, gli artigiani del cibo: tutti i temi che guideranno il Triple “A” Live 2023, l’evento ufficiale degli Agricoltori, Artigiani, Artisti. Scopri tutti i dettagli e come partecipare.

Dopo più quattro anni di attesa, l’evento ufficiale delle Triple “A” torna a riempire i calici di osti, ristoratori ed enotecari di tutta Italia con le migliori interpretazioni dei terroir d’Italia e del mondo. Solo due settimane ci separano dal Triple “A” Live 2023, la giornata di degustazione che vedrà riuniti, il 13 Marzo, gli Agricoltori, Artigiani, Artisti nelle sale di Palazzo Albergati, a Zola Predosa, in provincia di Bologna.

Più di ottanta vignaioli provenienti da Italia, Francia, Slovenia, Croazia, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Spagna, Portogallo, Svizzera, Georgia e Turchia e perfino uno dei birrifici più emblematici del panorama delle birre acide belga, per un totale di più di cinquecento vini (e qualche lambic) in degustazione. Ma questa volta abbiamo voluto fare le cose in grande più del solito, il 2023 infatti segna la ricorrenza del ventesimo anniversario della fondazione delle Triple “A”, offrendoci, oltre all’occasione di fare festa, il primo grande tema di quest’edizione del Triple “A” Live.

Vent’anni di Triple “A”, durante i quali abbiamo visto gli Agricoltori, Artigiani, Artisti riportare nel calice degli appassionati la quint’essenza di un frutto, di un’annata, di un territorio, del savoir-faire di un produttore, in una parola le migliori espressioni di ogni terroir. Vent’anni che hanno segnato un vero e proprio rinascimento del vino riportando al centro del discorso origine e originalità e anticipando il cambio di prospettiva che investito produttori, ristoratori, osti, enotecari, sommelier e appassionati. Vent’anni di battaglie al fianco dei vignaioli, di cui abbiamo raccolto le storie in un libro celebrativo che sarà presentato durante l’evento. Le Triple “A” sono partite già avanti e per questo il Triple “A” Live sarà anche l’occasione per confrontarsi e discutere con gli Agricoltori, Artigiani, Artisti dei nuovi percorsi da intraprendere. Il futuro del vino passa anche da qui.

La policoltura sarà quindi al centro del dibattito. I risultati di quest’ultimo periodo, in cui la monocoltura ha rappresentato il modello dominante, hanno reso evidente la necessità di progettare un nuovo approccio agricolo. E ancora una volta, una lettura in chiave contemporanea di un passato recente può rivelarsi di fondamentale ispirazione. Prima che la chimica facesse il suo debutto in agricoltura, offrendo illusioni a buon prezzo, il modello policolturale garantiva autosufficienza alle fattorie e una maggior resistenza agli eventi naturali e atmosferici. Adesso invece, in ottica di limitare gli effetti del cambiamento climatico in atto e in una concezione dell’azienda agricola come organismo vivente a ciclo chiuso, un ritorno alla policoltura rappresenta un importante assunzione di responsabilità. Oggi, essere agricoltori significa rivestire un ruolo dai fondamentale importanza. Il futuro del vino ha sempre più a che fare con la promozione di un’agricoltura che sostiene ricchezza e diversità. Essere contadini, prima che vignaioli, significa essere custodi del futuro.

I nostri Agricoltori, Artigiani, Artisti lo hanno capito da tempo e negli anni nelle loro aziende e fattorie hanno fatto della convivenza e del reciproco sostentamento tra le specie vegetali e animali uno dei punti cardine del loro lavoro. Il vino resta il motore principale di quello che diventa un vero e proprio polo agricolo e produttivo misto. In quest’ottica era nata la Dispensa, gli ingredienti per la cucina quotidiana, selezionati con i criteri e l’esperienza Triple “A”.

Al Triple “A” Live tutto questo sarà tradotto nel Mercato, uno spazio interamente dedicato ai prodotti della Dispensa e alle produzioni agricole e alimentari di tutti i vignaioli Triple “A”. Ma gli artigiani del cibo prenderanno posto anche all’interno del Palazzo Albergati per offrire  prelibatezze, assaggi e sfiziosità, prodotti con la stessa filosofia dei vini che accompagneranno. Al pane troverete Alessandro Alessandri di Piuma e Pasquale Polito di Forno Brisa, ai salumi Margherita della Macelleria Bacci e ai cotechini i ragazzi della Bottega Pavesi, ai formaggi il caciaro Antonello Egizi e l’affineur monsiuer Antony, alla pasta Giovanni Fabbri e ai fuochi e alle braci Paolo Parisi. E questo è solo l’inizio.

Che aspetti? Scopri tutti i dettagli, la lista dei produttori e come prenotare il tuo posto al Triple “A” Live 2023!

TRIPLE "A" LIVE 2023

Info Pratiche

Quando: 13 Marzo 2023
Orario: 10:00 -18:00
Location: Palazzo Albergati, Zola Predosa (Bologna)
Come raggiungerci: Per agevolare l'utilizzo dei mezzi pubblici, sarà attivo un SERVIZIO NAVETTA continuativo dalla stazione F.S. di Bologna Centrale a Palazzo Albergati.

Come partecipare: L’evento è dedicato esclusivamente agli operatori di settore. Contatta il tuo agente di riferimento per ricevere l’invito ufficiale. Se non hai un agente di riferimento, contattaci attraverso la mail staff.triplea@velier.it

I Vignaioli Presenti

ITALIA

Altura
Antichi Vigneti Manca
L'Archetipo
Arianna Occhipinti
Bera Vittorio & Figli
Brezza Tenuta Migliavacca
Buondonno
Calabretta
Cascina Fontana
Cascina degli Ulivi
Coop. Agricola Sociale Calafata
Costadilà
Crasà - SRC
Denis Montanar
Di Giulia
Emidio Pepe
Fattoria di Bacchereto "Terre a Mano"
Feudo d'Ugni
Filippi
Foradori
Frus
I Cacciagalli
Il Paradiso di Manfredi
La Felce
La Ricolla Daniele Parma
La Stoppa - La Mision
Lino Maga
Luigi Tecce
Maria Ernesta Berucci
Musella
Pacina
Piero Carta
Podere Magia
Podere Le Ripi
Possa
Pranzegg Weingut
Radikon
Sergio Arcuri
Tenuta Fornace
Tinessa
Valdisole
Waw - progetto Come Prima

FRANCIA

Beck Hartweg
Beret & Compagnie
Champagne Augustin
Château Cambon
Château de Roquefort
Château Le Puy
Charlot Père Et Fils - Domaine Du Val de Bargis
Clos De La Coulée de Serrant
Domaine Andre & Mirelle Tissot
Domaine Ballorin & F.
Domaine Binner - Les Vins Pirouettes
Domaine De L'Ecu
Domaine De Moor
Domaine De Villeneuve
Domaine Du Coulet
Domaine Huet
Domaine Milan
Domaine Pierre Overnoy
Guillemot
Marcel Lapierre
Sebastien Riffault
Sarnin-Berrux

SLOVENIA e CROAZIA

Branko & Vasja Čotar
Movia
Giorgio Clai
Slavcek

GEORGIA

Giorgi Kipiani
Iago Bitarishvili
Our Wine

AUSTRIA

Claus Preisinger
Herrenhof Lamprecht
Weingut Wimmer-Czerny
Weingut Weninger

REPUBBLICA CECA

Milan Nestarec

GRECIA

Ariousios
Kamara

GERMANIA

Weingut Immich-Batterieberg

SPAGNA

Escoda
Esencia Rural
Jordi Llorens
Tom Rimbau

SVIZZERA

Domaine De Beudon

PORTOGALLO

Tiago Teles

BELGIO

Birrificio 3 Fonteinen